Titelbild schools-out

Esercizi di rilassamento durante lo studio

Chi non lo sa? Si inizia sempre a studiare troppo tardi e ora il tempo non basta. Questo aumenta il fattore di stress e lo stress rende smemorati, riduce la nostra capacità di concentrazione e danneggia anche la salute. Per poter lavorare in modo efficiente nonostante la pressione è importante prendersi del tempo per rilassarsi. In questo modo, alla fine risparmierai molto tempo perché ricorderai più rapidamente l’argomento da studiare e non ti lascerai distrarre continuamente.

Abbiamo riassunto per te un paio di esercizi di rilassamento semplici ed efficaci che ti faranno risparmiare tempo durante lo studio e grazie ai quali gestirai questo periodo di stress in modo rilassato.

Studiare muovendosi, anche all’aria aperta

Studiare restando sempre seduti può causare tensioni dolorose. Inoltre, si esce raramente all’aria aperta e questo presto causa stanchezza e cali di concentrazione. Per evitarlo dovresti fare pause regolari durante lo studio per fare del movimento. Insieme all’aria aperta, il movimento è molto stimolante per la concentrazione.

Gli esercizi adatti, dentro e fuori casa, sono:

  • Fare stretching e scuotersi.
  • Alzarsi spesso: basta semplicemente non tenere a portata di mano il materiale che ti serve.
  • Piccoli esercizi di work-out: piegamenti sulle gambe, flessioni, addominali.
  • Aprire sempre la finestra.
  • Pause regolari all’aria aperta: per esempio, fare una passeggiata con il cane dei vicini, così da avere anche un motivo per fare una pausa.

Rilassamento oculare

Quando si studia per un esame importante o si scrive un compito o una relazione si sta spesso seduti per molte ore davanti al PC. Col tempo gli occhi diventano più stanchi, più secchi, pesanti e a un certo punto non si riesce più a tenerli aperti. Ecco alcuni consigli per rilassare gli occhi e tornare a concentrarsi rapidamente:

  • Guarda in lontananza, così gli occhi si rilassano e sarà più semplice concentrarsi.
  • È importante sbattere gli occhi deliberatamente e ripetutamente per inumidirli, soprattutto quando si lavora a lungo davanti allo schermo.
  • Chiudere brevemente gli occhi, poi guardare una luce chiara e poi di nuovo l’ambiente più scuro. In questo modo, il rilassamento avviene in modo naturale.
  • Semplice metodo di agopressione: premere con la punta delle dita sulle cavità oculari. Il punto di pressione perfetto è un po’ sopra la palpebra. Questo esercizio andrebbe ripetuto dieci volte.

Ritorna al menú